Livorno Unplagged: un piccolo grande evento.

Nasce come Rosignano Unplagged Xmas Day per riunire amici musicisti in occasione del Natale ed emana subito una potente energia. Una sola edizione girovaga e a Pasqua dello stesso anno si trasferisce a Livorno, esattamente al Vinile, dove memori ed ancora entusiasti dalla bella serata natalizia di Rosignano non trova esitazione in una ripetizione Easter Day. Dal 2016 ogni anno due reunion animano il Vinile: Xmas Day e Easter Day; sul palco a rotazione si mischiano nuovi progetti musicali, rivelazioni dell’anno in corso e chiunque desideri partecipare di quanti hanno già fatto parte di almeno un edizione Day Unplagged. Il risultato è: condivisione, amicizia e il valore profondo della musica come testimonial di musicisti e cantautori, tra i quali alcuni definibili ” amici storici” dell’Unplagged: Giuliano Demodè Panattoni, Iko, Cromosauri, Lorenzo Iuracà per citare qualche esempio, altri come “amici del cuore”, tra questi gli Acusticha, Gabriele Puccetti, Gionata Prinzo, Fuori Sagoma, Aurora Nannizzi, per citarne altri che hanno partecipato ad altre edizioni oltre all’ultima e “nuovi amici”. Livorno Unplagged Easter Day 2019 ci ha fatto conoscere : Francesco Fenzi e Davide Cavallera, Livorno Unplagged riunisce musicisti diversi di genere e provenienza, di età ecc, si parla di amici perchè in fondo si tratta dei collaboratori di sempre, delle realtà di zona che si attraggono per affinità elettiva, di chi sa apprezzare la tua musica ed il tuo impegno perchè si muove sotto la stessa spinta e lo stesso impegno e qualche volta va oltre, come accade nelle edizioni in cui partecipa la Terza Via e dedica a Sawa sawa e alla costruzione di una casa famiglia in africa l’iniziativa. E’ l’occasione per non viaggiare da soli. Si è appena concluso Livorno Unplagged Easter Day, sono mancati i Cromosauri ma abbiamo apprezzato la performance solista di David Fioravanti (elemento del gruppo) ed i nuovi arrivati sopracitati. Ci è mancata la tenerezza di Albachiara ma non abbiamo comunque rinunciato al suo papà Giuliano Demodè. A Pasqua non abbiamo udito il violino e l’eleganza musicale della Terza Via, ne una causa sociale ed umana. Ma abbiamo presentato libri; un saggio un romanzo, la poesia e questo magazine. Abbiamo conosciuto le nuove produzioni musicali di “I per i Recording Label” ed il cd di Gionata Prinzo. Ora, aspettiamo Natale per respirare di nuovo quell’energia fantastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *