Straordinario successo per Gustatus 2019

ORBETELLO (GR) – Straordinario successo per Gustatus 2019

Entusiasmo e tantissimi visitatori per il Festival Enogastronomico della Maremma

GROSSETO – La quattordicesima edizione di Gustatus si è conclusa, un’edizione profondamente rinnovata che ha proposto un mix esplosivo di tradizione e innovazione, continuità rispetto al passato ma anche volontà di aprirsi verso la ricerca di nuovi obiettivi che possano portare i valori, i prodotti straordinari e l’ambiente unico della Maremma in giro per il mondo. Gustatus ha “invaso” le strade e le piazze di Orbetello per cinque giorni, giorni colorati, saporiti, profumati, divertenti per tutti, che hanno riempito i sensi di decine di migliaia di visitatori.

Il Festival, organizzato dal Comune di Orbetello e dal Consorzio di promozione territoriale Welcome Maremma, quest’anno si è rinnovato, grazie al coinvolgimento di I Love Italian Food, al supporto di Kaiti expansion e al sostengo di Conad, main sponsor della manifestazione, e altre aziende che hanno scelto di investire su questa grande manifestazione culturale nel senso più ampio e profondo del termine.

Ben 14 ristoranti della zona hanno animato l’area degli “Street restaurant” offrendo ogni giorno diverse proposte e specialità, di mare e di terra, sempre contrassegnate da un altissimo livello qualitativo che ha incontrato il pieno apprezzamento dei visitatori. Street restaurant che sono stati affiancati dalla rinnovata Enoteca, ricca come sempre di etichette della zona (un territorio la cui tradizione vinicola è rinomata nel mondo) ma anche di intrattenimenti musicali.

Il Mercato dei Sapori e la Piazza dell’Olio sono state altre aree tematiche del Festival che hanno valorizzato al meglio i prodotti di alcune delle migliori aziende enogastronomiche locali, realtà che ogni giorno lavorano per arricchire ogni cucina regionale italiana attraverso prodotti unici, versatili, in grado di dare un gusto straordinario a qualsiasi ricetta.

L’Area spettacoli, ora dopo ora, ha sfornato appuntamenti imperdibili per le migliaia di presenti, con la partecipazione straordinaria di grandi chef del territorio e di caratura nazionale. Partendo dal risotto “le eccellenze di Maremma” di Chef Umberto Amato e i “Bottoni di Caldaro dentro e fuori” di Emiliano Lombardelli, fino alla battuta al coltello di Luca Terni e la interpretazione del castagnaccio in forma di fungo di Paolo Rufo. E ancora, le versioni date dagli Chef “forestieri” di grandi prodotti maremmani,  come la pasta con cefalo e bottarga di Max Mariola, i due panini Gustatus ideati da Daniele Reponi, uno dedicato alla laguna e uno alla terra, proseguendo col sashimi di cefalo di Valerio Braschi e le tagliatelle gluten free con zabaione salato, burrata e tartufo di Marcello Ferrarini. Ogni varietà alimentare ha trovato il suo spazio, venendo interpretata al meglio. Ma non solo: anche al mondo cocktail è stato dedicato un momento speciale, grazie a Bruno Vanzan e al suo cocktail Gustatus che ha interpretato al meglio la storia di Orbetello omaggiando con la sua invenzione la Polveriera Guzman, luogo fondamentale per la comunità da quest’anno riaperto al pubblico come museo. 

L’area spettacoli ha ospitato anche tre laboratori per bambini che hanno avuto un grande successo grazie alla guida di Antonella Celio.

Anche degustazioni di vini nell’area spettacoli, con i migliori viticoltori della zona che hanno raccontato, spiegato e accompagnato gli appassionati per assaporare al meglio i loro vini, e infine incontri tematici dedicati all’olio, al cicloturismo e alla pesca lagunare, accendendo il dibattito sui pregi ma anche le potenzialità ancora inespresse dello splendido territorio maremmano.

Anche i Consorzi di tutela coinvolti nell’incontro “I sapori della Maremma” hanno dato il loro punto di vista sul territorio e sull’importanza di valorizzare prima di tutto le grandi, straordinarie eccellenze agroalimentari regionali. 

Tra le novità dell’edizione 2019, anche un momento dedicato a un personaggio eclettico e importante per la comunità: l’Avvocato Ennio Graziani. In questa prima edizione del Premio Ennio Graziani dopo una votazione  preliminare tra i 14 street restaurant, attraverso la pagina Facebook di Gustatus, i due finalisti si sono sfidati su uno dei piatti più amati dagli orbetellani e raccontati nei libri di ricette dell’Avvocato: il risotto con le femminelle.

La giuria d’eccezione composta da quattro esperti di cucina locale e un rappresentante di I Love Italian Food ha decretato vincitore il ristorante “Grigl’io”, nella persona dello Chef Luca Terni che si è dunque aggiudicato il Primo Premio Ennio Graziani e una rappresentazione su ceramica di uno degli acquerelli dell’Avvocato, realizzata da Gianni Capitani, consegnata direttamente da  una commossa Cinzia Graziani.

La manifestazione è stata resa possibile grazie al sostegno del main sponsor Conad e di Sound Level, La Casa del Ciclo, Chia Leo, Dentacoop, GeN, Podere Maremma, Ristorante Il Leccino, TF Arreda, Banca Tema, RE/Max, Pineta Residence, IP, Tiemme, Orbetello Camping Village, Shine On; media partner Dissapore, Agrodolce, Radio Radio, Maremma Magazine, Il Tirreno.

comunicato Ufficio Stampa Kaiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *